1. Home
  2. News & Eventi
  3. Nuovo programma di visita per Fondazione Theodora presso l’Hospice pediatrico del Gaslini

I Dottor Sogni di Fondazione Theodora Onlus regalano sogni e sorrisi anche ai bambini ricoverati presso l’Hospice pediatrico “Il Guscio dei bimbi” dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova

Fondazione Theodora

L’Istituto Giannina Gaslini di Genova, nel mese di maggio 2018, ha inaugurato l’Hospice pediatrico “Il Guscio dei bimbi”, una struttura residenziale alternativa all’ospedale, ad elevata complessità assistenziale, sia da un punto di vista strutturale che organizzativo, ma a dimensione di bambino, con spazi, luoghi, arredi adeguati all’età, in un ambiente molto simile a quello in cui vive normalmente una famiglia.

In questo spazio accogliente e protetto vengono ospitati bambini prematuri, bambini dimessi dal reparto di rianimazione e in stadio terminale di malattia con l'intento di offrire loro un aiuto per tornare a casa a trascorrere gli ultimi giorni con la propria famiglia.

 

Siamo molto onorati che il Direttore Responsabile e il primario della struttura, dopo aver osservato e apprezzato la qualità e la professionalità dell’intervento dei Dottor Sogni nei reparti di oncologia ed ematologia dell’Istituto Gaslini in cui operiamo da 20 anni, abbiano fatto richiesta alla Fondazione di poter beneficiare della visita dei Dottor Sogni anche in un luogo così delicato quale l’Hospice pediatrico. Poter offrire un contributo nel percorso di cure palliative dedicate ai piccoli pazienti cronici inguaribili è per Fondazione Theodora Onlus un grande privilegio e un onore”, afferma Emanuela Basso Petrino, Consigliere Delegato di Fondazione Theodora Onlus.

 

Fondazione Theodora

 

Con grande emozione giovedì 11 aprile i nostri Dottor Sogni hanno effettuato la prima visita presso “Il Guscio dei bimbi”. La Dottoressa Piperita e il Dottor Stropiccio sono entrati in punta di piedi nelle stanze con l’intento di offrire ai bambini e alle loro famiglie un sostegno e un appoggio in questo percorso delicato e difficile: “Nonostante nell’Hospice siano presenti bambini e ragazzi con gravissime difficoltà, trovo che sia un luogo in cui si respira una grande umanità, umanità che cerchiamo di portare anche noi in ospedale con le nostre speciali visite” sostiene la Dottoressa Piperita.