1. Home
  2. News & Eventi
  3. I Dottor Sogni non finiscono mai di imparare!

È solo attraverso un’attenta e continua formazione dei suoi artisti, i Dottor Sogni, che la Fondazione riesce a garantire degli elevati standard di supporto ai bambini ospedalizzati e alle loro famiglie.

 
Fondazione Theodora Onlus pone sempre al centro della sua attività il bambino e il suo benessere. Ma qual è la preparazione di questi straordinari artisti? Scopriamolo insieme.
 
È solo attraverso un’attenta e continua formazione dei suoi artisti, i Dottor Sogni, che la Fondazione riesce a garantire degli elevati standard di supporto ai bambini ospedalizzati e alle loro famiglie. Dopo la formazione iniziale, i Dottor Sogni sono infatti coinvolti in un costante ciclo di formazione continua che consiste nella partecipazione a due seminari annuali residenziali di 4 giorni per un totale di 30 ore di aggiornamento teorico-pratico.
I workshop sono organizzati in collaborazione con professionisti in campo artistico, psicologico e medico con l’obiettivo di arricchire e coltivare la professionalità e la passione di questi eccezionali performer.
 
È una grande fortuna poter incontrare due volte l’anno i colleghi di tutta Italia. – racconta la Dottoressa Caucciù - Il confronto e lo scambio che si creano tra di noi è importante per la nostra quotidianità in ospedale. Partecipare ai workshop artistici di Fondazione Theodora significa mettersi continuamente in gioco, non fermarsi mai, essere sempre disponibili a far evolvere il proprio personaggio. Inoltre la sessione di discussione, organizzata con i medici che operano negli ospedali nei quali siamo presenti, è un’occasione importante per capire la percezione che ha il personale ospedaliero del nostro lavoro e ci consente di migliorare il nostro intervento per portare sempre più leggerezza ai bambini, alle loro famiglie e all’equipe medica“.
 
 
Ma non finisce qui. Oltre al seminario di formazione continua, la Fondazione prevede per i Dottor Sogni anche un programma di visite formative.
 
Le visite di osservazione permettono un confronto e una condivisione di esperienze tra i Dottor Sogni. Il Dottor Sogni valuta le proprie eventuali difficoltà o aree di miglioramento (di abilità o di approccio) e, in relazione ad esse, chiede a un collega di essere osservato durante una visita al fine di ricevere consigli o suggerimenti dal collega. Ogni Dottor Sogni ha diritto ad almeno 2 visite di osservazione l’anno.
 
Grazie alle visite di duo i Dottor Sogni hanno la possibilità di operare negli ospedali di un’area geografica in cui normalmente non lavorano allo scopo di conoscere altre realtà ospedaliere e di affiancarsi ad un collega con differenti abilità o approcci. Attraverso questo tipo di attività formativa i Dottor Sogni, i loro gruppi di appartenenza e la Fondazione arricchiscono la loro esperienza e garantiscono così un alto livello di qualità del servizio offerto.