1. Home
  2. News & Eventi
  3. In diretta dai reparti: una preziosa testimonianza

Dottor Pelosone Fondazione Theodora

La testimonianza di Laura Emanuela racconta in modo toccante il prezioso sostegno del Dottor Pelosone al suo nipotino Edoardo e alla sua famiglia durante il ricovero nel reparto di oncologia dell'Istituto Gaslini di Genova

"Strappare la bellezza ovunque essa sia e regalarla a chi mi sta accanto. Per questo sono al mondo", A. D'Avenia.

"Ti ricordo così, caro Dottor Pelosone!

Ti ho presente nel cuore come un inguaribile cercatore di bellezza.

Un cercatore capace di sgomitare fra le mille pieghe della sofferenza e del dolore, pur di cercare, trovare e donare quell'attimo di gioia pura e semplice nascosto in una bolla di sapone, in un naso rosso, in un sorriso delicato, in una carta da pescare, in una storia letta, lentamente. Sotto voce. Con cura. Tanta cura.

La bellezza, a volte, va proprio strappata con quella "forte delicatezza" di cui sei stato capace.

Nulla hai lasciato al caso: hai bussato e, in punta di piedi, sei entrato nella vita sospesa di quella stanza di oncologia.

Dai tuoi buffi occhialoni, hai guardato, hai scrutato, hai osservato i nostri occhi assetati, stanchi e "spettinati"!

Hai cercato fra mille, con attenta discrezione, quell'unica chiave capace di aprire il cuore affaticato di chi stava soffrendo, sperando, lottando pazientemente.

Hai fatto come il Piccolo Principe: ti sei avvicinato un po' alla volta, fino all'ultimo istante.

Di stanza in stanza, di dolore in dolore, di speranza in speranza.

Ti sei avvicinato nel buio, come luce chiara e pulita.

Hai riaperto gli occhi alla meraviglia, allo stupore, a quell'"Ohh" dei bambini che allarga il cuore.

Hai strappato la bellezza di una risata, di un canto, di una parola di confronto, di un silenzio carico di significato, di un ballo con il tuo camice colorato e la salopette a strisce, di un abbraccio con la tua maglietta a righe bianche e rosse il giorno del dolore più grande.

"Hai mutato il lamento il danza", ci hai fatti danzare di gioia.

Grazie a te Dottor Pelosone, a te Theodora, che cerchi e doni bellezza ovunque essa si trovi.