1. Home
  2. News & Eventi
  3. Bomboniere del Sorriso: un “mucchio” di solidarietà!

Grazie di cuore agli ospiti della Comunità Casa del Giovane di Pavia per il loro prezioso aiuto nella composizione delle nostre Bomboniere del Sorriso!

Casa del Giovane

Risale al 2009 la collaborazione tra Fondazione Theodora Onlus e la Comunità Casa del Giovane di Pavia.

Gli ospiti della Comunità partecipano a un progetto di lavoro volontario per la composizione delle bomboniere che la Fondazione offre ai propri sostenitori per festeggiare le cerimonie personali e familiari.

È un grande onore essere stati scelti come progetto/lavoro dalla Comunità e un ulteriore supporto alla realizzazione della missione della Fondazione. Vogliamo farvene sapere di più, per questo ne parliamo con Domenico Paladino, Educatore professionale dei Centri Diurni.

 

Come avete conosciuto Fondazione Theodora Onlus?

 

Abbiamo conosciuto la vostra Fondazione durante la ricerca di attività di volontariato ricche di significato, che potevano essere svolte anche a “distanza” in un luogo protetto. Durante tale ricerca, un nostro operatore è venuto a conoscenza del lavoro che la vostra realtà effettuava e ci è piaciuta molto l’idea di collaborare come amici “invisibili ma vicini” del vostro operato. Da allora è nata una bella collaborazione che va avanti ormai da una decina di anni.

Come si concretizza il vostro sostegno?

Un gruppo di ospiti dei Centri Diurni Don Orione e Don Bosco per la salute mentale si riunisce intorno ad un tavolo e ognuno, in base alle proprie competenze, si impegna nell’assemblaggio delle Bomboniere del Sorriso. C’è chi si occupa di costruire la scatolina, chi inserisce il naso rosso al suo interno e chi si occupa dello stoccaggio delle bomboniere.

Come vivono gli ospiti dei Centri Diurni questa attività a sostegno del programma di bomboniere solidali?

A questa domanda M.P. risponde “dà soddisfazione, mi rende felice perché si dà una mano ai bambini in difficoltà”.

G. M. dice “è un modo per aiutare il prossimo”.

M.B. “aiuti gli altri ed è una bella attività”.

S.L. aggiunge: “Ho scelto di aderire a questo progetto perché mi piace il senso che c’è dietro. Aiutare chi ha bisogno. È un piccolo gesto che mi rende felice. È divertente svolgere questo lavoro. Sapere che il nostro lavoro non passa inosservato è una grande soddisfazione”.

 

Siamo molto grati al contributo che riceviamo dai ragazzi della Comunità Casa del Giovane di Pavia e siamo felici che le nostre Bomboniere del Sorriso siano occasione di riscatto oltre che di celebrazione e gioia!

 

Scopri le nostre Bomboniere del Sorriso qui